Ge Woh

4,9015,00

Il nostro punteggio Reader
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Sono trascorse solo due generazioni da quando i draghi, stanchi delle guerre degli uomini, hanno lasciato la Plagavasta e l’umanità ha imparato a vivere in pace. La serenità degli abitanti della foresta viene spezzata dall’arrivo di un tiranno, Sarcopan, e dalla sua sete di potere che riduce le popolazioni del continente in schiavitù . Per nascondersi dagli umani, la dragonessa Thar-dah si è rifugiata sui picchi di Rock Diamond. Ignara degli eventi che stanno imperversando per la Plagavasta, si trova ad allevare, assieme al suo cucciolo Indo, il piccolo Ge-Woh. Il drago e il bambino crescono come fratelli, finché Ge-Woh non viene a conoscenza dell’esistenza di altri umani e delle condizioni in cui il suo popolo è costretto a vivere per colpa del perverso Sarcopan. Draghi e umani, sotto la guida di Ge-Woh e della saggia Thar-dah, si uniscono nuovamente contro il nemico comune, pronti ad affrontare un’epica battaglia in nome della libertà e della pace. Tra tappe della crescita, la scoperta di sé e della propria identità e l’importanza dell’amore e dell’amicizia, Assunta Baldi dipinge un mondo fantasy dove l’onestà, l’altruismo, l’intelligenza e il coraggio sono le uniche armi contro la tirannia e l’oppressione. Una favola moderna, adattissima ad accompagnare i ragazzi nel turbolento periodo dell’adolescenza, che strizza l’occhio anche agli adulti per ricordarci quanto sia importante scavalcare le differenze in nome di una convivenza pacifica.

Offerto da: Iskoob
COD: gewoh Categoria: Tag: ,
Svuota


Descrizione

Sono trascorse solo due generazioni da quando i draghi, stanchi delle guerre degli uomini, hanno lasciato la Plagavasta e l’umanità ha imparato a vivere in pace. La serenità degli abitanti della foresta viene spezzata dall’arrivo di un tiranno, Sarcopan, e dalla sua sete di potere che riduce le popolazioni del continente in schiavitù . Per nascondersi dagli umani, la dragonessa Thar-dah si è rifugiata sui picchi di Rock Diamond. Ignara degli eventi che stanno imperversando per la Plagavasta, si trova ad allevare, assieme al suo cucciolo Indo, il piccolo Ge-Woh. Il drago e il bambino crescono come fratelli, finché Ge-Woh non viene a conoscenza dell’esistenza di altri umani e delle condizioni in cui il suo popolo è costretto a vivere per colpa del perverso Sarcopan. Draghi e umani, sotto la guida di Ge-Woh e della saggia Thar-dah, si uniscono nuovamente contro il nemico comune, pronti ad affrontare un’epica battaglia in nome della libertà e della pace. Tra tappe della crescita, la scoperta di sé e della propria identità e l’importanza dell’amore e dell’amicizia, Assunta Baldi dipinge un mondo fantasy dove l’onestà, l’altruismo, l’intelligenza e il coraggio sono le uniche armi contro la tirannia e l’oppressione. Una favola moderna, adattissima ad accompagnare i ragazzi nel turbolento periodo dell’adolescenza, che strizza l’occhio anche agli adulti per ricordarci quanto sia importante scavalcare le differenze in nome di una convivenza pacifica.

L’Autore

Assunta Baldi nasce a Roma il 14/06/1959. Si diploma a quarantacinque anni in una scuola serale, poiché la sua famiglia di origine non aveva potuto darle l’opportunità di studiare oltre la licenza media inferiore.
Si sposa a venticinque anni e ha due figli.
Durante lo scorrere della sua vita, scrive tutto quello che in qualche modo desta la sua curiosità o cattura la sua attenzione in forma di prosa o di poesia. Lettrice appassionata, ha divorato centinaia di libri senza sostanziali preferenze sui generi, anche se ha un debole per Stephen King e un particolare interesse per i libri di psicologia.
A cinquanta anni, comincia a scrivere racconti brevi e si concentra sul primo romanzo: Serafina, una storia semplice tra ricordi e fantasia, la biografia romanzata di sua madre, poi scrive L’ultima illusione, racconto immaginario sul post mortem di una donna. Ge-Woh è il suo ultimo lavoro, nato come racconto per i suoi nipotini. Adesso, sta lavorando al suo quarto romanzo, nei ritagli di tempo che il lavoro le concede.