Lungo quel ponte

4.99

In Stock

Sinossi di “Lungo quel ponte” 

Chi ha detto che un bambino non sente, non vede, di conseguenza non soffre?

Quel che prova un bambino non solo è amplificato dalla sua fragilità indifesa, ma è anche troppo per essere contenuto in un piccolo corpo e in una piccola mente, che dovrebbero a ben altro essere dediti, a tutto tranne che al pensiero di essere stati abbandonati.

La separazione dei genitori è provato sia un trauma per chi la vive.

C’è chi lo supera più in fretta di altri, c’è chi crede e fa credere di averlo superato, c’è chi ne subisce conseguenze disastrose. C’è chi, come Tommaso, il nostro protagonista, lo trascina con sé per tutta la vita, vivendolo con la paura dell’infanzia, con la rabbia dell’adolescenza, con il tormento dell’età adulta.

Il romanzo è diviso in tre parti e segue l’iter dell’evoluzione di questa spina nel cuore del protagonista, vissuta in modi diversi a seconda dell’età.

Narrato in prima persona, ricco di personaggi, se pur secondari, difficilmente dimenticabili, ci introduce in ambientazioni geografiche intenzionalmente non sempre definite, a dimostrare l’universalità del problema trattato.

Il finale rimane aperto, ad indicare che, rispetto ad un problema così pesante come l’abbandono, ogni essere umano attinge alle risorse di cui dispone per affrontarlo e di conseguenza i risultati possono variare.

Il titolo è collegato all’incubo ricorrente, che per cinque anni ha turbato l’infanzia del protagonista.

 

Clear
Autore:Donatella Appoloni
COD: Lungo quel ponte Categoria:

 Donatella Appoloni

Nasce e vive a Milano fino a 20 anni fa, quando decide di trasferirsi in Brianza, con il marito e i due figli.
Si laurea in Filosofia all’Università degli studi di Milano, con una tesi in antropologia culturale.
Dopo alcuni anni di docenza al liceo, si abilita per l’insegnamento delle materie letterarie alla scuola media, dove ricopre per molti anni anche l’incarico di responsabile d’Istituto per il disagio, l’intercultura e le attività teatrali. 
Da sempre si dedica con passione alla scrittura.
Nel 2011 pubblica “Assenza giustificata” (Zona Editrice), testimonianza di una lunga e ricchissima esperienza nel mondo della scuola.
Nel 2015 rientra, con “Assenza giustificata”, fra i finalisti del Premio Letterario “Mangiaparole” a Roma.
Nel 2016 pubblica “Respiro da sola” (96, rue-de-La-Fontaine Edizioni), romanzo intimista, nel quale la protagonista agisce da attrice, ma anche da spettatrice di tante altre storie, che si inseriscono nella sua. Caterina è una donna nella quale si possono identificare milioni di altre donne.
Nel 2017 scrive “Lungo quel ponte”, romanzo di formazione.
Nel 2018 rientra, con “Lungo quel ponte”, fra i primi dieci finalisti del Concorso di Creatività Letteraria Opera Uno 2018.  
                                                                                                                           
Formato

Cartaceo, Ebook – IOS, Ebook- Android

Reviews

There are no reviews yet.

Vendor Information

  • Store Name: Iskoob
  • Negozio: Iskoob Ltd
  • Address: ROMA
  • Nessuna recensione trovata!